Trading sportivo, cos’è e come funziona

Negli ultimi anni si sta diffondendo un trend che coniuga sport e mondo dell’economia e della finanza: si tratta del trading sportivo, una forma di investimento speculativo molto particolare.

Trading sportivo e trading Forex, differenze e opinioni

Ultimamente, portali di spicco come TradingOnline.me stanno approfondendo una particolare forma di investimento altamente speculativa, chiamata trading online. Ovviamente, ci sono diversi modi per fare trading, come quello sul Forex, dedicato ai mercati esteri e alle criptovalute, ai CFD, i contratti per differenza, e le opzioni binarie che interessano quotazioni di azioni e indici di Borsa. Esiste però un nuovo concetto di fare trading che coniuga lo sport con la finanza: il trading sportivo. E’ un’attività speculativa molto particolare, visto che il funzionamento non si discosta di molto dal Forex, ma di fatto si aprono e chiudono posizioni in riferimento ad eventi sportivi specifici. Il trading sportivo, detto anche betting, si può effettuare su tutti gli sport, addirittura live, ovvero dal vivo, o prematch, ossia prima dell’evento. Non si salva nessuno: calcio, tennis, ippica, basket, football americano, persino golf e hockey. Sport classici e particolari di cui magari si è esperti e si possono calcolare le variabili, i risultati e guadagnare con il trading sportivo.

Come funziona il trading sportivo

Il funzionamento del trading sportivo è facilissimo, ma rispetto al trading Forex, è altamente rischioso. Consiste nell’iscriversi a delle piattaforme specifiche di Betting Exchange, nate in Inghilterra e diffuse in modo capillare nel resto del mondo, allo scopo di scambiare con gli altri utenti delle scommesse sportive. Vendere e comprare risultati, marcatori, e quant’altro. Per chi pensa che non ci siano similitudini con il trading tradizionale finanziario, si sbaglia di grosso. Titoli, azioni, obbligazioni e altri strumenti finanziari sono semplicemente sostituti dalle scommesse sportive, che fanno le veci dei classici asset dell’economia, mentre il prezzo o il valore viene sostituito dalle quote. Le quotazioni in tempo reale sono sostituiti dai live delle varie partite e, proprio come in una comune piattaforma di trading, si possono aprire e chiudere posizioni, ma ovviamente, durante la suddetta partita, si vendono o comprano ulteriori scommesse, per poi rivenderle e riacquistarle come gli asset della Borsa online.

Vantaggi del trading sportivo

E’ un po’ un paradosso, ma uno degli enormi vantaggi del trading sportivo è la volatilità. Del resto, l’incognita di come andrà a finire una partita di calcio stuzzica i temerari, soprattutto se puntano mentre l’evento è trasmesso in diretta. Rispetto al trading classico, il betting offre anche spunti di divertimento, non solo perché si seguono degli eventi sportivi, bensì l’adrenalina e l’eccitazione che accompagna questo tipo di investimento si accompagna alla presa di coscienza del risultato. Di norma, anche se si ha una perdita (a meno che non sia veramente ingente), si è soddisfatti. Niente analisi tecnica, bensì lo studio delle prestazioni sportive e il formulare un pronostico, ma non offre certo garanzie certe. Infatti, molte persone che intraprendono questa strada si affidano all’intuito, cosa che nel trading classico è considerata un azzardo in piena regola. Insomma, il trading sportivo è fatto di istinto, pur dovendo avere una conoscenza profonda dello sport, mentre il trading Forex si basa su strumenti scientifici, logici e razionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *